Goletta Verde ’99 – Mari a rischio e fiumi di cemento

La Goletta Verde arriva in Abruzzo, ma non sono buone nuove quelle portate dai tecnici di Legambiente che, confermando il trend già segnalato dalla Asl di Pescara nei giorni scorsi, hanno riscontrato una situazione più o meno diffusa di inquinamento delle acque di balneazione, inquinamento che tocca tetti massimi alle foci dei fiumi: su diciotto prelievi effettuati solo quattro risultano non inquinati.

I risultati delle analisi sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa alla quale erano presenti Sebastiano Venneri, portavoce nazionale di Goletta Verde, e Antonio Ricci, presidente di Legambiente Abruzzo.

“I risultati dei prelievi da noi effettuati il giorno 8 Luglio – ha dichiarato Venneri – confermano la situazione riscontrata dalla Asl di Pescara. Per quanto riguarda il resto dell’Abruzzo la situazione è sicuramente peggiorata rispetto all’anno scorso e i risultati delle analisi effettuate alle foci dei fiumi raccontano di situazione depurative non risolte a monte che vengono scaricate a valle, compromettendo la salute del mare. Forse si dovrebbe pensare maggiormente alla salute e alla balneabilità delle acque abruzzesi invece di perseguire progetti di cementificazione costiera come quella attuata a Fossacesia con il nuovo porticciolo turistico in costruzione. Per quanto riguarda il Molise la situazione è migliore ma il buon risultato delle località turistiche e di balneazione stride sicuramente con i dati preoccupanti riscontrati alla foce dei fiumi Trigno e Biferno”.

“Non si possono risolvere – ha dichiarato Antonio Ricci – i problemi della depurazione utilizzando in quantità massicce disinfettanti come l’oxy strong. Servono anzi interventi strutturali per mettere a posto le fognature e la depurazione, anzi l’uso di grandi quantità di sostanze come queste oltre a non dare gli effetti desiderati in termini di disinfezione, e i dati lo dimostrano, possono arrecare danni all’ecosistema marino. È inammissibile oltretutto che da parte degli operatori balneari si facciano attacchi ai tecnici Asl per aver fatto egregiamente il loro mestiere. I problemi si risolvono a monte e non nascondendoli”.

I risultati delle analisi microbiologiche:

Località Punto di Prelievo Giudizio
Martinsicuro Fosso Giardino – lato chalet Riccardo *
Alba Adriatica Via Sardegna **
Tortoreto Lido Via Trieste – bagni alto sud **
Foce Salinello Tra Tortoreto e Giulianova **
Giulianova Lungomare Zara civ. 7 **
Foce Tordino Santa M. a Mare *
Roseto degli Abruzzi Via L’Aquila **
Foce Vomano Scerne ****
Pineto Via Liguria **
Montesilvano Via Bradano **
Foce Saline Pescara Nord ****
Pescara Via Balilla **
Pescara Rotonda – Stab. Orsa Maggiore **
Pescara Teatro D’Annunzio *
Francavilla Stazione FS **
Ortona Lido Riccio **
Foce Sangro ****
Vasto Vasto Marina – foce fosso Marino – 100 m sud pontile *
Foce Trigno ***
Montenero di Bisaccia Camping Costa Verde *
Petacciato Marina di Petacciato – stab. Calipso *
Termoli Rio Vivo – Bar Rosa *
Termoli S. Antonio – Lido Medusa *
Foce Biferno Campo Marino ***

Legenda:

* Non inquinato (tutti i valori entro i limiti di legge)
** Leggermente inquinato (1 o più valori fino a 5
volte sup. ai limiti)
*** Inquinato (1 o più valori oltre 5 volte ai limiti
di legge)
**** Molto inquinato (1 o più valori oltre 10 volte
sup. ai limiti)



Categorie:News

Tag:, ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: