Goletta Verde ’99 – Acqua pulita in un mare di cemento

Sono positivi i dati delle analisi effettuate dai tecnici di Legambiente sulla fascia di litorale pugliese che va da Barletta a Torre Canne. Tranne che nel caso del prelievo effettuato a Bari, in località Basilica San Nicola, che si è rivelato leggermente inquinato, tutti i campioni d’acqua sin qui analizzati hanno dato riscontro positivo.

Proprio in Puglia ha avuto un’attenzione speciale uno dei temi affrontati da Goletta Verde, quello dell’abusivismo edilizio e della cementificazione delle coste. Per questo Bari è stato teatro, in questi giorni, di un doppio appuntamento per i volontari di Legambiente: si è parlato di qualità delle acque di balneazione ma anche della “saracinesca” di Bari, che nella mattinata di ieri ha subito un vero e proprio blitz da parte dell’equipaggio di Goletta Verde. Trecentomila metri cubi destinati ad appartamenti di lusso e uffici, costruiti a meno di trecento metri dalla battigia, in violazione alla legge Galasso. Questo è il complesso di Punta Perotti che “sbarra” il lungomare di Bari, cancellando l’orizzonte con una mole alta 10 volte quella del Fuenti. La “saracinesca” è giunta nelle aule giudiziarie dove il 9 Febbraio scorso la Pretura di Bari con rito abbreviato ha disposto la confisca dei suoli e del complesso residenziale. Ora la parola passa al Sindaco di Bari. Legambiente chiede l’abbattimento dello scempio e ha pronto un progetto di demolizione: 180 milioni e un po’ di microcariche esplosive nella struttura portante restituirebbero a Bari la vista del mare.

Tornando ai risultati delle analisi sulle acque di balneazione, i dati sono stati presentati in una conferenza stampa alla quale erano presenti Lucia Venturi, portavoce nazionale di Goletta Verde, Mimmo Lobaccaro, presidente di Legambiente Puglia, e Massimiliano Schiralli, segretario di Legambiente Puglia.

“I dati relativi alle acque di balneazione – ha dichiarato Lucia Venturisono positivi. I campioni d’acqua analizzati hanno portato, tranne che in un caso, a risultati entro i limiti di legge per tutti e tre i parametri analizzati. Questi risultati però stridono fortemente con lo stato della costa: una costa deturpata e cementificata, che non consente ai pugliesi di godersi questo mare ritrovato. Speriamo di tornare presto con altre buone notizie, come la decisione di abbattere Punta Perotti. Per noi la “saracinesca” è divenuta un simbolo, come il Fuenti, una base da cui partire per combattere tutti gli ecomostri che deturpano i nostri litorali. Certo non sarà battaglia facile anche grazie alla legge 3 approvata lo scorso anno dalla Regione Puglia, attraverso la quale i Comuni potranno autorizzare progetti realizzati in deroga a qualsiasi vincolo, purché si dimostri che sono di pubblica utilità”.

“Nonostante i dati positivi di Goletta Verde – ha dichiarato Massimiliano Schirallinon bisogna dimenticare che la Puglia è da cinque anni in stato di emergenza ambientale e ben poco si può dire è stato fatto nel settore della depurazione. Sono pochissimi gli impianti gestiti dall’Ente Acquedotto Puglia in grado di depurare i reflui con i limiti allo scarico previsti dalla normativa di legge nazionale e regionale. Occorre investire in piani di manutenzione e riattivazione degli impianti e contemporaneamente avviare controlli reali sulla funzionalità degli impianti, occorre inoltre istituire al più presto l’Agenzia Regionale di Protezione dell’Ambiente”.

I risultati delle analisi microbiologiche:

Località Punto di Prelievo Giudizio
Barletta Marlin Beach *
Trani P.zza Colonna *
Bisceglie Spiaggia La Salata *
Molfetta Lido Park Club – campo sportivo *
Giovinazzo Stab. Nautilus *
Bari Santo Spirito alla Rotonda *
Bari Basilica San Nicola **
Bari – Zona San Giorgio Lido Trullo *
Mola di Bari – Cozze Cala Arena *
Polignano – San Giovanni Cala San Giovanni *
Monopoli Castello Santo Stefano *
Torre Canne – Fasano Lido Sabbie d’Oro *

Legenda:

* Non inquinato (tutti i valori entro i limiti di legge)
** Leggermente inquinato (1 o più valori fino a 5
volte sup. ai limiti)
*** Inquinato (1 o più valori oltre 5 volte ai limiti
di legge)
**** Molto inquinato (1 o più valori oltre 10 volte
sup. ai limiti)



Categorie:News

Tag:, ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: