Liguria: legge sui campi elettromagnetici

La Liguria si è dotata di una normativa per la tutela dall’inquinamento elettromagnetico che disciplina le modalità di installazione delle antenne per la telefonia mobile.La legge ha recepito alcuni emendamenti proposti da Legambiente, Adiconsum e dai comitati di cittadini che si sono armati per protestare contro la proliferazione di antenne in città.

“Si tratta – ha dichiarato Salvatore Franco di Legambientedi una buona legge che ci sottrae almeno al far-west in cui ci trovavamo prima”.

La legge impone tra l’altro ai gestori di presentare ai Comuni i loro piani di sviluppo con indicati il fondo elettromagnetico e vieta l’installazione di impianti ad una distanza inferiore a 50 metri da abitazioni civili ed edifici pubblici. La legge ha anche affidato all’Arpal, Agenzia regionale protezione ambientale, il compito di eseguire i controlli sui campi elettromagnetici per conto dei Comuni.

“Il problema – ha aggiunto Salvatore Franco – è che l’Arpal non ha mezzi sufficienti per svolgere questo ruolo. Per rendere attuabili i controlli la Regione dovrà dotare l’agenzia di strumenti idonei”.



Categorie:News

Tag:, ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: