Abusivismo edilizio: non solo ruspe

Per combattere l’abusivismo edilizio non ci sono solo le ruspe. D’ora in avanti l’Enel potrà staccare la corrente nelle case illegali. È stato firmato infatti un protocollo d’intesa Enel, Anci e Legambiente che permette all’Enel di procedere alla sospensione di fornitura elettrica nelle costruzioni abusive attraverso procedure più semplici e veloci.

“Per procedere al distacco – ha dichiarato il Presidente dell’Enel Chicco Testanon ci sarà più bisogno di un’ordinanza del Sindaco, ma sarà sufficiente una semplice comunicazione ufficiale. Questo renderà il meccanismo più chiaro e lascerà la responsabilità politica all’amministratore”.

L’accordo, che è stato siglato in occasione della presentazione del rapporto Legambiente-Ance sull’abusivismo edilizio, prevede che il Comune tenga sempre sotto osservazione la banca dati dell’Anci dove confluiscono i dati dell’Enel riguardante i nuovi allacci. L’Enel da parte sua, come ha spiegato Testa, prima di staccare la fornitura ne darà comunicazione al cliente almeno 15 giorni prima.



Categorie:News

Tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: