Riforma politica agricola comunitaria: priorità il riequilibrio dei fondi

Legambiente: l’obiettivo deve essere quello di assicurare cibo di qualità e nuova occupazione

“La politica agraria deve porsi come obiettivo una nuova agricoltura in gradi di assicurare cibo di qualità e nuova occupazione, capace di creare processi di aggregazione e solidarietà delle aziende agricole con il rafforzamento e l’accorciamento delle filiere, la sostenibilità economica e ambientale, rispondendo in tal modo alle necessità degli agricoltori, delle loro famiglie e dei consumatori, nonché alle attese della società”.

Così ha dichiarato Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente sulla nuova Pac.

“La riforma della PAC varata dalla Commissione Europea presenta luci e ombre. La proposta sicuramente positiva di incoraggiare un nuovo partenariato tra Europa e agricoltori non può trovare risposta nei vecchi sistemi di sostegno al reddito, come quello basato sulle superfici aziendali. Al contrario, risultano positivi il sostegno a favore di metodi di produzioni sostenibili, tra cui la conversione e il mantenimento dell’agricoltura biologica. Se si vuole veramente rilanciare il settore agricolo – aggiunge Cogliati Dezza – la nuova PAC dovrebbe avere come priorità il riequilibrio dei fondi di cui oggi beneficiano solo pochi agricoltori e il loro condizionamento alla qualità e all’ambiente”.



Categorie:News

Tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: